Info generali

Transurfing100%
Tempo Lettura: 2 minuti60%
Difficoltà30%

Creare il proprio personaggio

Per spostarsi da uno spazio delle varianti all'altro dobbiamo creare il nostro personaggio; è come se avessimo bisogno di un avatar per poter interagire con una dimensione con caratteristiche differenti da quella da cui ci vogliamo muovere.

Ci sono tre modalità per farlo, che possono essere scelte in base alla propria attitudine interiore. Una persona può essere cinestetica, se impara facendo direttamente le cose; può essere visiva, quando memorizza guardando e, infine, può essere auditiva, nel caso in cui l'udito risulti essere il principale mezzo attraverso cui si apprende.

Nel momento in cui riconosco di essere, per esempio, cinestetico io creo il personaggio desiderato basandomi su questo tipo di percezioni. Se voglio creare il personaggio della persona ricca, andrò quindi a imitare – perché, ripeto, il cinestetico impara imitando – una serie di atteggiamenti di una qualche mia conoscenza benestante; cercherò di avere una certa postura, una certa camminata, un certo tono di voce, un certo modo di gesticolare, un certo modo di atteggiarmi, simili a quelli del modello da cui ho preso spunto.

È indispensabile però, per rendere concreti i nostri sforzi, sentire veramente questa ricchezza, sentire davvero la soddisfazione di avere il denaro necessario per comprare tutto quello che desidero anche se non lo possiedo. Solo con questa consapevolezza interiore posso spostarmi su uno spazio delle varianti dove sono presenti le condizioni per realizzare questo cambiamento.

Quando ho assunto veramente questo atteggiamento, quando le caratteristiche del personaggio sono state interiorizzate, avviene una specie di piccolo collasso. Ogni volta che si altera un campo energetico, il Pendolo di quello spazio delle varianti a cui ero agganciato, farà di tutto per impedirmi di spostarmi, perché esso non vuole assolutamente perdere una fonte di energia che gli appartiene. Ci sarà una specie di ritorsione, poiché il Pendolo, infatti, cercherà in ogni modo di dissuadermi a cambiare lo spazio delle varianti. Concretamente possiamo vedere questa azione finalizzata a trattenerci sotto la sua influenza, proprio come dei messaggi diretti a noi; ora, non sto dicendo che arriveranno delle voci nella nostra testa, ma che si presenteranno i soliti pensieri negativi, le solite dinamiche interiori distruttive che proveranno a farci desistere nel perseguire il nostro obiettivo.